C’è sempre una prima volta. Il giudice Francesca Preziosi, del tribunale di Macerata, ha acconsentito di concedere agli imputati napoletani (sotto processo per spaccio) un interprete poiché non comprendo l’italiano. Così, come viene riportato dal Corriere del Mezzogiorno, l’avvocato di Civitanova ed originario di Napoli, Andrea Di Buono, sarà il primo incaricato nella storia giudiziaria ad interpretare gli atti del processo. Il tutto a titolo gratuito.

(Corriere della Sera)